Sfalcio consapevole – Proteggere insetti & Co.

Uso mirato del condizionatore

Nella produzione di foraggio, la falciatrice con condizionatore offre molti vantaggi: accorcia il tempo di essiccazione, riducendo il rischio meteorologico e le perdite di sostanze nutritive. Tuttavia, a seconda del momento e del modo di utilizzo, può avere un impatto negativo sugli insetti. Rispetto allo sfalcio senza condizionatore, il suo uso può minacciare la vita a circa il doppio delle cavallette e anche fino a tre colonie di api in uno prato fiorito.

Anche da un punto di vista agronomico, il condizionatore non è sempre la scelta ottimale. Pertanto, vengono affrontate le se-guenti domande:

  • Quando posso usare il condizionatore per trarre vantaggio dai benefici agronomici, ma allo stesso tempo riducendo il più possibile gli effetti negativi?
  • Quando ha senso farne a meno (anche per ragioni agronomiche)?
  • E a cosa dovrei fare attenzione quando acquisto un nuovo macchinario?
Image

Fonte: AGRAR

L'uso della falciatrice con condizionatore...

Le piante hanno una pellicola cerosa sulla loro superficie che le protegge dall'essiccazione. Gli stomi sono integrati nella superficie e attraverso di loro, le piante possono rilasciare vapore acqueo in modo controllato. Non appena la pianta viene tagliata, l'afflusso di liquido dal terreno si ferma. Gli stomi vengono immediatamente chiusi per trattenere l'acqua il più a lungo possibile. Le piante possono quindi perdere acqua solo attraverso lo strato di cera, che però ne lascia passare solo un po'. Il condizionatore danneggia lo strato di cera piegando, schiacciando o strofinando l’erba. In questo modo si favorisce il rilascio d’umidità e le piante seccano più velocemente. Da tale pratica ne beneficiano particolarmente le aree con vegetazione densa o le piante con steli spessi.

… porta vantaggi significativi...

Il vantaggio più grande del condizionatore è il tempo ridotto di essiccatura sul campo, con cui un’operazione di voltatura può essere risparmiata. Quando si insilano i prati permanenti ad alto rendimento, si può iniziare una o due ore prima. Inoltre, la qualità dell'insilato è migliore perché il valore del pH nel silo scende più velocemente e il materiale raggiunge prima uno stato di conservazione stabile. Il condizionatore ha anche un effetto positivo sulla digeribilità della massa organica e sulla concentrazione energetica dell'insilato. Durante l'essiccazione del fieno, il tempo può essere ridotto fino a quattro ore. Questo riduce significativamente il rischio meteorologico e i periodi di bel tempo (giorni di lavoro sul campo disponibili) possono essere utilizzati al massimo.

La qualità del foraggio aumenta per altre due ragioni: in primo luogo, c’è una minore perdita di sostanze nutritive perché il foraggio pre-appassisce o si asciuga più velocemente. In secondo luogo, si minimizza il rischio di perdite del fieno. Tuttavia, questo è possibile solo se il condizionatore è usato correttamente: per esempio, un condizionatore a denti non dovrebbe mai essere usato in colture sensibili ricche di legumi.

L’ammontare dei costi di investimento dipende dalla larghezza di lavoro e dal produttore, per cui un condizionatore a rulli è generalmente più costoso di un condizionatore a denti. Idealmente, le passate di spandivoltafieno possono essere risparmiate, ciò compensa i costi del processo leggermente più alti per la falciatrice con condizionatore. Tuttavia, l’investimento di capitale aumenta a causa dell'automeccanizzazione, finché non si può fare completamente a meno del voltatore.

⇒ Più le condizioni di essiccazione sono favorevoli, maggiore è l'effetto positivo del condizionatore. La riduzione delle operazioni di voltatura del fieno è decisiva per poter utilizzare i vantaggi della falciatrice con condizionatore.

...ma ha anche degli svantaggi:

Si raccomanda di non usare la falciatrice con condizionatore in prati con molti cumuli di terra di topi e talpe. Ciò aumenta considerevolmente il rischio di contaminazione del foraggio. La qualità dell'insilato è particolarmente suscettibile a una fermentazione difettosa a causa della contaminazione e di un'impostazione di lavorazione troppo aggressiva. Non bisogna sottovalutare il fatto che con clima molto secco il condizionatore porta a un aumento delle perdite a causa della maggiore rottura e frammentazione. Inoltre, il foraggio lavorato che è stato esposto a piogge si asciuga lentamente e con ulteriore perdita di sostanze nutritive.

Il condizionatore non è adatto, o lo è solo molto limitatamente, ai pendii. Indipendentemente dal luogo, la velocità di lavoro non deve superare un massimo di 12 km/h, altrimenti il flusso di massa sarà troppo grande e solo una piccola parte della superficie delle piante sarà condizionata. Di conseguenza, si perdono fino al 30% delle prestazioni dello sfalcio su superfici ben falciabili.

Il peso supplementare del condizionatore può danneggiare il manto erboso, a seconda delle condizioni.

Gli animali, soprattutto quelli che vivono nei prati, sono dunque particolarmente a rischio.

Solo gli animali in grado di reagire e allontanarsi rapidamente, coprendo grandi distanze, oppure mostrando un abile comportamento di fuga (ad esempio non correre in cerchio), possono sfuggire al condizionatore. Pertanto, il condizionatore colpisce diverse specie animali come anfibi, aracnidi, uccelli che nidificano a terra, insetti e soprattutto bruchi, cavallette e api.

Perché cavallette, bruchi e api sono così in pericolo?

Bruchi e cavallette

In media, il danno a bruchi e cavallette raddoppia quando si usa la falciatrice con condizionatore.

In generale, gli animali grandi muoiono più spesso di quelli piccoli, quelli morbidi più spesso di quelli duri, e gli animali lenti o poco mobili più spesso di quelli agili. Il tasso di mortalità aumenta quindi con la vulnerabilità e le dimensioni del corpo e diminuisce con l'aumento della mobilità. Pertanto, i bruchi molli e le pupe immobili delle farfalle sono particolarmente vulnerabili. Anche se le cavallette non si impupano, sono anch’esse esposte al condizionatore quando si trovano nello stadio di uovo immobile e a causa dei loro corpi inizialmente morbidi durante lo stadio larvale.

Api

Le perdite di api sono causate principalmente dal condizionatore e non dalla falciatrice. In confronto, le perdite dovute a una falciatrice rotativa senza condizionatore sono solo circa il 5%!

  • Quando si usa la falciatrice con condizionatore, la perdita di api mellifere è tra il 35-62%.
  • Lo sfalcio senza condizionatore causa 7 volte meno animali morti e feriti.
  • Nota: 2 - 3 api per metro quadrato corrispondono a 20'000 - 30'000 api per ettaro.

Fonte: apiservice

Le api si concentrano interamente sulla raccolta di polline e nettare. Non reagiscono al rumore e alle vibrazioni del trattore e continuano la loro attività di raccolta finché la pianta non viene risucchiata dalla macchina.

Confrontando i passaggi di sfalcio con e senza condizionatore, è evidente che quando si falcia senza condizionatore, gli insetti sulle piante sono meno esposti alle lame. Molte api sopravvivono a questo passaggio e possono poi volare via. Addirittura, alcune api continuano la loro attività di raccolta indisturbate sulla pianta tagliata. Tuttavia, se si usa una falciatrice con condizionatore, le piante saranno piegate o schiacciate, causando gravi lesioni alla maggior parte delle api, e provocandone la morte, immediata o successiva.

L'uso del condizionatore è decisivo, ma anche altri fattori come l'attrattività della coltura, l'altezza delle infiorescenze o la fase di fioritura giocano un ruolo importante. Meno attrattivo è il campo, meno api ci sono e meno api sono dunque esposte al pericolo della falciatura.

 

In cooperazione professionale con le organizzazioni partner

Image
Image
Image
Image
Image

con il sostegno finanziario di

Coop Nachhaltigkeitsfonts

con il sostegno di

Mutterkuh Schweiz

sfalcio-consapevole.ch

sfalcio-consapevole.ch è un progetto dell'Unione svizzera dei contadini con la collaborazione di

  • Agridea
  • apisuisse
  • IP-Suisse
  • Schweizerischer Verband für Landtechnik (SVLT)
  • Stazione ornitologica svizzera

 

con il supporto finanziario di Fondo Coop per lo sviluppo sostenibile